lunedì 8 ottobre 2012

"Burger" di gazpacho, zucchine e pinoli


Ecco a cosa mi serviva il gazpacho: per riprodurre in casa un'altra ricetta di Clea, un burger vegetariano/vegano in cui il pomodoro sostituisce divinamente i due strati di pane, soprattutto se accompagnato da un contorno di zucchine, tofu e pinoli e da qualche fetta di pane preparato con farina di tumminia (ma se non lo trovate, va benissimo del pane integrale o del pane di segale o il comunissimo pane bianco ;)).
Se vi dico che, nonostante sia una ricetta tipicamente estiva, è un burger perfetto per questi giorni di inizio ottobre, vi rendete conto quanto siamo lontani dall'autunno qui a Palermo? Quasi quasi, il prossimo anno cambio città :P




"BURGER" DI GAZPACHO, ZUCCHINE E PINOLI
ispirato a "Burgers de tomates, courgettes et pignons"
da "Agar-agar"


Aggiornamento del 2/06/2013: quando ho fatto questa ricetta non avevo ancora idea di cosa fosse il tofu vellutato, scoperto solo poco dopo aver proposto questo piatto, a furia di vedere questo tipo di tofu in vari blog vegetariani, tra cui quello di Clea. Con questo non voglio dire che il tofu compatto al naturale non stia bene in questa ricetta, ma solo che ora come ora sarei curiosa di provare l'effetto cremoso creato dal tofu vellutato ^_^!


INGREDIENTI per 4 persone:
350 ml di passata di pomodoro al basilico (350 ml di gazpacho homemade)
2 g di agar-agar (cioè 1 cucchiaino da caffè)
1 zucchina piccola (2 zucchine)
150 g di tofu vellutato (almeno 200 g di tofu al naturale; altrimenti tofu q.b.)
3 cucchiai di crema di basilico (omesso)
1 cucchiaio di Gomasio (sale q.b.)
1 manciata di pinoli
150 ml di acqua

In una pentola mischiate il gazpacho con 150 ml di acqua e l'agar-agar. Portate a ebollizione e fate bollire per 30 secondi. Quindi, versate il tutto in stampi circolari per crostatine (io non ho stampi per questo tipo di gelatine :( e ho usato dei bicchieri di vetro; l'importante, per qualsiasi tipo di stampo, è di bagnarlo con acqua poco prima di versare la futura gelatina, come consiglia Clea). Fate raffreddare; quindi conservate in frigorifero per circa 1 ora.
Lavate e tagliate finemente le zucchine. Unitele al tofu tagliato a dadini e ai pinoli e salate a piacere; una volta cotte le zucchine, mettete da parte.
Sformate la gelatina di gazpacho. Su ogni piatto, poggiare una striscia di gelatina, che ricoprirete col miscuglio zucchine-tofu-pinoli. Ricoprite con un altro strato di gelatina e decorate sempre con lo stesso miscuglio (oppure, come suggerito da Clea, con qualche fettina sottile di zucchina e qualche pinolo). Servire immediatamente (io invece l'ho mangiato freddo, perchè così il gazpacho è ancora più buono ^_^).

E con questa ricetta partecipo al gioco Salutiamoci, che a giugno prevede il tofu



A presto ;)!

10 commenti:

lavvocatonelfornetto ha detto...

Accidenti che fantasia!!! Brava Giuliana

Satsuki ha detto...

@Fina: ma grazie, troppo gentile :D! Comunque, il merito non è tutto mio, ma della foodblogger francese Clea, che propone una ricetta geniale dietro l'altra *O*!

BARBARA ha detto...

Ciao, sono approdata qui oggi sul tuo blog girovagando tra la rete.

Ti faccio i miei complimenti, davvero carino.

Se ti va mi trovi qui:
http://barbara-mezzogiornodicuoco.blogspot.it/

Arianna ha detto...

Una bellissima ricetta!!!

sabina ha detto...

quanto mi piacerebbe visitare Palermo e la Sicilia in questo periodo.....comunque anche a Bolzano fa ancora caldo.
Questo tuo piattino si mangia volentieri in tutte le stagioni
un bacione

La Cucina Imperfetta di Giuliana ha detto...

Un'idea davvero geniale, l'aspetto è bellissimo e anche il gusto non sarà da meno!

Paola ha detto...

Che idea originale. Il gazpacho in questo modo non lo avevo mai visto. Anche qui a Napoli fa ancora caldo.. Magari potrebbe essere una bella idea da proporre a casa :D

Übersetzungsbüro ha detto...

What a great idea!!! Thanks!

Milena ha detto...

mi piace!!! :)
già aggiunta alla raccolta, metti il banner quando hai un attimino ;)
baci
milena

Lo ha detto...

perfetta...soprattutto per questo periodo in cui cominciamo a vedere le prime verdure estive :D grazie